venerdì 22 maggio 2009

CIRCOLARI PER ESAMI TERZA MEDIA EMANATE IL 20 MAGGIO N. 51

CIAO A TUTTI ECCO LE CIRCOLARI PER ESAMI TERZA MEDIA USCITE IL 20 MAGGIO nota n. 51SONO 7 PAGINE IN BOCCA AL LUPO

QUI DA SCARICARE


Articoli delle C.M.di specifico rilievo per candidati con D.S.A.

C.M. n. 51 20 maggio 2009
OGGETTO: anno scolastico 2008/2009 – esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione.
PARTICOLARI CATEGORIE DI CANDIDATI
Si conferma quanto previsto dalla circolare ministeriale n. 32/2008* in merito allo
svolgimento degli esami per gli alunni con disabilità, con difficoltà specifiche di apprendimento, per
gli alunni in ospedale e per gli alunni di lingua nativa non italiana.

*Dalla Cm 32 / 2008: Scrutini ed esame di Stato a conclusione del primo ciclo di istruzione - Anno Scolastico 2007-08.
Disposizioni per particolari tipologie di alunni
a. Alunni con disturbo specifico di apprendimento (DSA)

Per quanto riguarda gli alunni con diagnosi specialistica di dislessia o di altri disturbi specifici di apprendimento che, comunque, dovranno sostenere tutte le prove scritte, si ricorda che essi hanno diritto all’impiego di strumenti compensativi, come indicato nella nota ministeriale prot. 26/A del 4 gennaio 2005 **, oltre all’assegnazione di maggior tempo a disposizione per lo svolgimento delle prove.
** Nota Ministeriale Prot.n.26/A 4° del 5 gennaio 2005
Oggetto :Iniziative relative alla Dislessia.
La circolare prot.4099/P4°, emanata da questa Direzione in data 5-10-2004, ha fornito indicazioni circa le iniziative da attuare relative alla dislessia.
A riguardo si ritiene di dover precisare che per l'utilizzazione dei provvedimenti dispensativi e compensativi possa essere sufficiente la diagnosi specialistica °di disturbo specifico di apprendimento (o dislessia) e che tali strumenti debbano essere applicati in tutte le fasi del percorso scolastico, compresi i momenti di valutazione finale.
° si vuole sottolineare sia pubblica che privata ( v. anche circolare USR Emilia Romagna 3/2/2009)

Nota ministeriale 4674 10-5-2007
In merito alle misure dispensative, questo ministero ha avuto modo di precisare anche recentemente che
in sede di esame di Stato non è possibile dispensare gli alunni dalle prove scritte di lingua straniera, ma
che, più opportunamente, è necessario compensare le oggettive difficoltà degli studenti mediante
assegnazione di tempi adeguati per l’espletamento delle prove e procedere in valutazioni più attente ai
contenuti che alla forma.
In particolare si richiama l’attenzione sul fatto che gli specifici disturbi di apprendimento rendono spesso
difficile lo svolgimento di prove scritte che non si effettuano nella lingua nativa. Le prove scritte di lingua
non italiana, ivi comprese ovviamente anche quelle di latino e di greco, determinano obiettive difficoltà
nei soggetti con disturbo specifico di apprendimento, e vanno attentamente considerate e valutate per la
loro particolare fattispecie con riferimento alle condizioni dei soggetti coinvolti.
In tutti i casi in cui le prove scritte interessino lingue diverse da quella materna e non si possano
dispensare gli studenti dalla loro effettuazione, gli insegnanti vorranno riservare maggiore considerazione
per le corrispondenti prove orali come misura compensativa dovuta.

mercoledì 20 maggio 2009

LEGGE NAZIONALE PASSATA AL SENATO ORA ASPETTIAMO LA CAMERA

ECCO LA NOTIZIA E' DI IERI.
SPERIAMO ORA NELLA CAMERA.
COPIO L'ARTICOLO

PER CHI VUOLE LEGGERE LA PROPOSTA DI LEGGE E' IL DECRETO NUMERO 1100 LO TROVATE NELLE CIRCOLARI E NON SOLO QUI NEL BLOG LO POTETE ANCHE SCARICARE.

Dislessia: il Senato approva la legge
di Reginaldo Palermo
Il disegno di legge è stato approvato da tutte le forze politiche; nelle prossime settimane il provvedimento sarà trasmesso alla Camera per l'esame definitivo. Le scuole dovranno attivare percorsi specifici per i bambini con difficoltà di apprendimento. Il tutto, però, a costo zero.
Dopo 8 mesi di lavoro, nella seduta del 19 maggio la Commissione Cultura del Senato ha dato via libera al disegno di legge sulle difficoltà specifiche di apprendimento.
Poiché la Commissione, per autorizzazione del Governo, è intervenuta in sede deliberante, la decisione equivale nei fatti ad una vera e propria approvazione del provvedimento che nei prossimi giorni verrà trasmesso alla Camera.
La legge individua 3 tipi diversi di difficoltà dislessia (difficoltà nella lettura), discalculia (difficoltà negli automatismi del calcolo), disgrafia/disortografia (prestazioni grafiche scadenti e particolarmente scorrette).
La nuova legge ha la finalità di "garantire il diritto all'istruzione e alla diagnosi precoce agli alunni con difficoltà specifiche di apprendimento (a partire dalla scuola dell'infanzia)", adottare forme di verifica e di valutazione adeguate alle necessità di questi studenti, incrementare la comunicazione e la collaborazione tra famiglia e scuola.
L’articolo 5 del disegno di legge prevede esplicitamente che agli alunni con DSA le istituzioni scolastiche garantiscano un percorso formativo adeguato allo scopo di favorire il successo scolastico, ma non solo.
Le scuole dovranno adoperarsi per favorire l'uso di una didattica individualizzata e personalizzata oltre che “prevedere tecniche compensative, che possono comprendere anche l'uso delle tecnologie informatiche e degli strumenti di apprendimento alternativi”.
Nei casi di alunni bilingui con DSA, dovranno essere previsti strumenti compensativi che favoriscano la comunicazione verbale e che, in particolare per l'insegnamento della lingua straniera, assicurino ritmi graduali e adeguati di apprendimento, prevedendo anche l'esonero dall'insegnamento della seconda lingua straniera, qualora prevista dal programma di studi.
Particolarmente importante il 4° comma dell’articolo 5 che stabilisce che devono essere comunque garantite” adeguate forme di verifica e di valutazione, anche tramite la possibilità di utilizzare strumenti in funzione di ausilio, ovvero l'assegnazione di tempi più lunghi di esecuzione”.
Le risorse necessarie per intervenire nei confronti degli alunni con disturbi di apprendimento dovranno essere reperite sui fondi già esistenti; probabilmente si andrà a pescare nel “pozzo” della legge 440/97 al quale si attinge ormai per ogni evenienza e che quindi è ormai sempre più povero.
19/05/2009

domenica 10 maggio 2009

APERTE ISCRIZIONE PER ORDINARE I LIBRI IN FORMATO DIGITALE

CIAO AVVERTO CHE DAI PRIMI DI MAGGIO POTETE SCARICARE LA DOMANDA PER RICHIEDERE I LIBRI DI TESTO IN FORMATO DIGITALE ALLA BIBLOAID.
QUI IL MODULO

QUI TUTTE LE INFORMAZIONI SU CHE COS'E' LA BIBLIOAID E COME FUNZIONA
BIBLOAID

Per chi invece aveva già fatto richiesta l'anno scorso e aveva già ricevuto i libri di testo per anno 2008/2009 vale la password e l'utente che vi avevano già inviato perciò potrete fare richiesta direttamente tramite la vostra password e utente
dal 01 GIUGNO 2009

venerdì 8 maggio 2009

ALCUNE LINEE GUIDA PER INGLESE

ECCO DELLE LINEE GUIDE PER L'INGLESE CON CONSIGLI DAL PROF. STELLA
DA SCARICARE
QUI PER SCARICARLO E VEDERE