domenica 17 giugno 2012

AID COMUNICATO STAMPA DEL 14 GIUGNO 2012 APPROVAZIONE RAPIDA LINEE GUIDA

Comunicato Stampa del 14 giugno 2012
UNA CLASS ACTION PER IL DIRITTO ALL’APPROVAZIONE RAPIDA DELLE LINEE GUIDA ATTE AD IDENTIFICARE PRECOCEMENTE I CASI SOSPETTI DI DSA: L’ASSOCIAZIONE ITALIANA DISLESSIA CONFERMA IL SUO IMPEGNO
L’Associazione Italiana Dislessia, nel suo proposito di tutelare e difendere i diritti e gli interessi degli alunni e studenti con DSA (Disturbi Specifici dell’Apprendimento) e delle loro famiglie, ha affidato all’avv. Antonio Lupo del Foro di Taranto l’incarico di promuovere una class action contro il Ministero dell’Istruzione, il Ministero della Salute e la Presidenza del Consiglio dei Ministri (cui fa capo la Conferenza Stato - Regioni – Province autonome di Trento e Bolzano), volta a far sì che siano rapidamente approvate le linee guida per la stipulazione dei protocolli regionali per le attività di identificazione precoce dei casi sospetti di DSA, come previsto dalla Legge 170/2010 “Norme in materia di DSA in ambito scolastico”.Tali linee guida, come da normativa vigente, avrebbero dovuto essere approvate dal Ministero della Salute entro quattro mesi dalla data di entrata in vigore della legge, ma a tutt’oggi non sono state ancora emanate: ciò ha creato un vuoto legislativo che comporta notevoli ritardi nel riconoscimento precoce dei DSA nei bambini delle scuole primarie, con conseguenti minori possibilità di riduzione del disturbo o di limitazione delle sue conseguenze.L’atto preliminare della class action, sottoscritto dal Presidente dell’AID Rosa Bianca Leo, è stato notificato e già ricevuto dalle Autorità statali competenti, e la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha già trasmesso l’atto al Ministero della Salute e al Ministero dell’Istruzione, per le valutazioni di competenza: le stesse Autorità hanno, ora, il termine massimo di novanta giorni per l’approvazione delle linee guida. Diversamente, l’AID farà ricorso al TAR Lazio - cui sarà chiesto di ordinare alle Autorità ministeriali competenti di approvare, entro un congruo termine, le medesime linee guida.

Nessun commento: