venerdì 4 dicembre 2020

PROVE INVALSI ANNO SCOLASTICO 2020 2021 DATE E SVOLGIMENTO - PER ELEMENTARI 2 E 5 - 3 MEDIE - 2 SUPERIORE - 5 SUPERIORE

 Ed ecco tornare le prove invalsi.

Saranno cartacee per 2 e 5 elementare. Mentre per tutti gli altri saranno svolte al pc della scuola.

Svolgimento e strumenti divise tra bes 104  e dsa. In fondo trovate lo schema con le date.

Per i docenti ricordo che il 10 e 15  dicembre 2020 sul sito invalsiopen ci saranno webinar sulle prove italiano  matematica e inglese.

La classificazione del MIUR per i BES

Il quadro normativo è stato meglio definito con la Legge n. 170/2010 sulle Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico e con la successiva Direttiva Ministeriale del 27 dicembre 2012 sugli Strumenti d’intervento per gli alunni con bisogni educativi speciali e organizzazione territoriale per l’inclusione scolastica.

Il MIUR ha identificato diverse tipologie di alunni con Bisogni Educativi Speciali e li ha suddivisi in tre categorie:

  1. Alunni con disabilità, che viene certificata ai sensi della Legge n. 104/1992
  2. Alunni con disturbi evolutivi specifici, divisi in
    • DSA – Disturbi Specifici dell’Apprendimento, che vengono certificati ai sensi della Legge n. 170/2010
    • altri disturbi evolutivi: Deficit del Linguaggio; Deficit delle Abilità Non Verbali; Deficit della Coordinazione Motoria o disprassia; l’ADHD – Disturbo da Deficit di Attenzione/Iperattività; Funzionamento Intellettivo Limite o borderline; Disturbo dello Spettro Autistico lieve; Disturbi d’Ansia; Disturbi dell’Umore; Disturbo Oppositivo/Provocatorio
  3. Alunni con svantaggio socio-economico, culturale, linguistico o con disagio comportamentale/relazionale. 

    Come funziona per le Prove INVALSI?

    La normativa che regolamenta le modalità di svolgimento personalizzate delle delle Prove INVALSI per gli studenti con BES è il D.Lgs. 62/2017, che prevede però delle eccezioni solo per gli studenti con certificazioni riconosciute ai sensi delle Leggi n. 104/1992 e n. 170/2010.

    Hanno quindi diritto a una modalità di svolgimento con misure compensative o dispensative, gli studenti con:

    1. disabilità certificata
    2. certificazione di DSA

    Svolgono le Prove nella modalità canonica gli alunni con:

    1. altri disturbi evolutivi, diversi dai DSA. Alcuni di questi disturbi si presentano spesso in comorbilità con disabilità o DSA: in questi casi, in presenza di una certificazione si possono avere misure compensative o dispensative
    2. svantaggio socio-economico, culturale, linguistico
    3. disagio comportamentale/relazionale

    Le eccezioni consistono nell’esonerare lo studente dallo svolgimento di una o più Prove (misure dispensative) o nel fornirgli tempo aggiuntivo e degli strumenti che ne facilitino lo svolgimento (misure compensative), in base a quanto è previsto nel suo PDP – Piano Didattico Personalizzato o nel suo PEI – Piano Educativo Personalizzato.

    Le Prove INVALSI per i BES con disabilità certificata

    Secondo quanto stabilito dal D.Lgs. 62/2017 gli studenti con disabilità partecipano alle Prove INVALSI secondo le modalità previste dal proprio Piano Educativo Individualizzato.

    In base a tale documento il consiglio di classe o i docenti contitolari della classe possono prevedere adeguate misure compensative o dispensative per lo svolgimento delle Prove o decidere di farle svolgere nel loro formato standard.

    Nel caso il PEI lo preveda l’alunno svolge le Prove INVALSI con le seguenti misure compensative:

    • tempo aggiuntivo – fino a 15 minuti per ciascuna prova
    • donatore di voce per l’ascolto individuale in audio-cuffia
    • calcolatrice e/o dizionario
    • ingrandimento
    • adattamento prova per alunni sordi
    • Braille – per Italiano e Matematica

    Sempre se previsto nel PEI possono essere applicate le seguenti misure dispensative:

    • esonero da una o più Prove INVALSI
    • esonero da una delle due parti – ascolto o lettura – della Prova di Inglese

    Anche se un allievo dispensato non partecipa a una o più Prove INVALSI, il consiglio di classe può decidere di coinvolgerlo ugualmente e di farlo essere presente durante la somministrazione.

    Gli allievi dispensati da una o più Prove o che sostengono prove differenziate non ricevono la descrizione dei livelli di apprendimento al termine del primo e del secondo ciclo di studi da parte dell’INVALSI.

    Le Prove INVALSI per gli alunni con certificazione di DSA

    Secondo quanto stabilito dal D.Lgs. 62/2017 gli studenti con Disturbi Specifici dell’Apprendimento partecipano alle Prove INVALSI secondo le modalità previste dal proprio Piano Didattico Personalizzato.

    In base a questo documento lo studente con DSA svolge le Prove INVALSI nel loro formato standard oppure con l’ausilio di misure compensative quali:

    • tempo aggiuntivo – fino a 15 minuti per ciascuna prova
    • dizionario e/o calcolatrice
    • donatore di voce per l’ascolto individuale in audio-cuffia

    Nel caso della Prova di Inglese, se il PDP prevede l’esonero dalla prova scritta di lingua straniera o dall’insegnamento della lingua straniera, lo studente con DSA non svolge la prova di lettura o di ascolto oppure l’intera Prova nazionale.

    Gli alunni dispensati da una o da entrambe le Prove di Inglese non ricevono al termine del primo e del secondo ciclo di studi la descrizione dei livelli di apprendimento da parte dell’INVALSI.


martedì 1 dicembre 2020

SINTESI VOCALE LEGGIXME TUTTE LE FUNZIONI

 LEGGIXME non è solo una sintesi vocale ha molte funzioni utili.

Vi posto qui tutti i video di spiegazione anche come scaricare ecc.

Ricordo anche che se ragazzi fanno un testo tipo tema ecc salvano come file testo e poi aprono sintesi vocale e con cuffie possono riascoltare ciò che hanno scritto.

VIDEO GUIDA LEGGIXME (COSA FA, VARI TIPI) 

Tra i programmi vari di LEGGIXME UNI superiori e universitari.

QUI VIDEO PER CREARE E MODIFICARE DIZIONARIO DIZIONARIO LEGGIXME

QUI CORRETTORE ORTOGRAFICO LEGGIXME PER ELEMENTARI CORRETTORE ORTOGRAFICO

LEGGIXME RIASSUNTO RIASSUNTO CON LEGGIXME

QUI VIDEO DI LEGGIXME PER MATEXME (CALCOLATRICE, mcm, MCD, numeri primi equivalenze  MATEXME

LEGGIXME 4S STUDY PER DOCENTI ELEMENTARI E MEDIE 4 STUDY


Controllate sempre le novità NOVITA' CLICCA QUI

sabato 28 novembre 2020

STRUMENTI COME FARE UNA MAPPA CONCETTUALE ? QUALI PROGRAMMI USARE?

 Molto spesso mi domandano come si fa una mappa. Una mappa concettuale si può fare a mano e poi aggiungere immagini oppure al pc.  (diventando grandi però succede che magari devono modificarle e se sono fatte al pc è più semplice se no devono rifarle totalmente) 

Imparate assieme a vostro figlio se sono piccoli voi al pc e lui sceglie immagini. Altra cosa lo studio può diventare una cosa divertente insieme si imparano tante cose.

Esistono vari programmi gratuiti e a pagamento.qui elenco completo

Importante ogni ragazzo le sviluppa come vuole, le mappe è un metodo di studio.

 Alcuni fanno il titolo e poi fanno i così detti collegamenti, altri lo scrivono in centro e poi sviluppano i concetti in giro, altri lo sviluppano da sinistra a destra.

Carattere bene usare arial o comic san 14 o 16 meglio non scrivere in corsivo. Scrivere concetti se si può per non allungare concetto evitate congiunzioni ecc.  una volta costruita poi inserire immagine, colorare i vari concetti.

All'inizio vi sembrerà una perdita di tempo, ma non è così e piano piano sarà sempre più semplice costruirle e farle.

Ma partiamo dall'inizio come si fa una mappa

Vi posto una foto di un libro e sotto come ho costruito una mappa con programma gratuito cmap.

Si parte dalle parole chiavi, come vedete molti libri le mettono in rosso o in neretto per avvantaggiare i ragazzi allo studio.





Alcuni non riescono con i programmi, attenzione si può costruire una mappa concettuale anche con word. Vi posto una mappa che avevamo fatto con mio figlio confini russia. Sotto vi metto un video che ho trovato così capite come si può fare. come vedete si può mettere immagini che si cercano su you tube.

ALTRO MODO SI PUO' FARLE CON ANCHE POWER POINT VI METTO UN VIDEO

Come avrete capito basta davvero poco e può anche essere momenti divertenti si scherza mentre si studia.

Altro sistema se usate sintesi leggixme e cmap potete costruire assieme la mappa e questo ci sono video che trovate anche nel sito o me lo potete chiedere.

Esistono mappe mentali invece sono solo immagini e la costruzione è completamente diversa anche con quelli esistono programmi ma molto meno, più facile per ragazzi bravi a disegnare con molta fantasia.

Vi posto una mappa mentale solo per capire la differenze. Trovate su you tube anche tutorial.




Buon lavoro e buon studio. Piano piano tutto diventerà più semplice e facile. 
Diventeranno autonomi con un buon metodo di studio

 

 



giovedì 12 novembre 2020

STRUMENTI PER REGISTRARE LEZIONI E PRENDERE APPUNTI O DIRETTAMENTE TRAMITE PC

 Esistono vari programmi per registrare quando si è in presenza e poter prendere appunti, poi esistono programmi per registrare direttamente audio dal pc oppure che registrano sia lo schermo che l'audio questo per quando sono in dad oppure se all'università hanno più lezioni contemporaneamente.


PROGRAMMI PER REGISTRARE E PRENDERE APPUNTI IN PRESENZA.

1) E' EVERNOTE. (GRATUITO PER UN TOT DI SPAZIO NEL CLOUD se poi uno vuole tenere tutte le registrazioni e appunti diventa a pagamento costo circa 60 euroannuale, però intanto si può provare e vedere se ragazzo si trova bene oltre a registrare si può prendere appunti fare foto)

Metto qui i 3 video per capire come funziona.

prima parte

seconda parte

terza parte

2) ONENOTE (GRATUITO O REGISTRA VIDEO O AUDIO) 

spiegazione cosa fa onenote


PROGRAMMI PER REGISTRARE SOLO AUDIO DAL PC

1) AUDIOCITY (GRATUITO PER MAC, WINDOWS, LINUX)

come installarlo e impostare

spiegazione passo passo


PROGRAMMI PER REGISTRARE IL VIDEO DEL PC E AUDIO, SERVE PER REGISTRARE LE LEZIONI ONLINE 

1) OBS STUDIO (E' GRATUITO) SI INSTALLA SUL PC

VIDEO SPIEGAZIONE, QUANDO APRITE LINK SALTATE L'ANNUNCIO E INIZIATE